mercoledì 27 dicembre 2017

L'amore è un difetto meraviglioso

Cari lettori, ben ritrovati dopo le feste! Oggi e per i prossimi due giorni pubblicherò sul blog le ultime recensioni che mi mancano per terminare in bellezza questo 2017 letterario: oggi è il turno de "L'amore è un difetto meraviglioso", scritto da Graeme Simsion ed edito da Tea.

Ho vinto questo libro nel giveaway organizzato da Beth, blogger di http://libraiainsoffitta.blogspot.it/: non conoscevo  il libro e neppure il suo autore e perciò ho iniziato a leggere la storia senza preconcetti, nè positivi nè negativi e, giunta alla fine, posso dire di aver letto davvero un ottimo libro, dalla storia semplice ma accattivante (grazie soprattutto al suo protagonista) e con uno stile ironico, lineare e scorrevole, che invita il lettore a proseguire la storia.

Il punto forte del romanzo è sicuramente Don, il protagonista. Dimenticatevi i classici personaggi maschili da romanzo rosa, perchè Don è un ragazzo davvero particolare. Affetto da una forma di autismo, è dotato di una spiccata intelligenza (che l'ha portato a lavorare nel dipartimento di genetica di un'università australiana) ma anche di una terribile difficoltà nei rapporti sociali, come lui stesso dichiara più volta nel corso della storia. Maniaco della puntualità e delle sue radicate abitudini, che lo portano a fare e a mangiare le stesse cose nelle stesse ore, un giorno decide che è giunto il momento di sposarsi perchè si sa, chi è sposato vive più a lungo, almeno secondo una ricerca scientifica, e Don non può di certo permettersi di rimanere scapolo ancora a lungo.

Con lo stesso approccio metodico e scientifico con il quale è solito affrontare la vita, Don dà il via al "Progetto moglie", un programma che ha lo scopo di fargli trovare la moglie perfetta in base ad alcuni paramentri imprenscindibili, come la puntualità, l'affidabilità, l'attenzione per la propria salute...

Durante la sua ricerca, che lo porterà a vivere avventure davvero esilaranti, Don conoscerà Rosie, una ragazza che non corrisponde per niente alla sua idea di donna perfetta, dato che ama l'alcool, il fumo, tende a essere ritardataria, pasticciona e, soprattutto, pare voler contagiare Don nelle sue cattive abitudini, sconvolgendo la sua vita. Inorridito, il nostro protagonista cercherà di allontanarla, ma il destino ha in serbo una sorpresa per lui, perchè Rosie ha un problema e Don, che prova dei sentimenti (di amicizia?) per lei, accetta di aiutarla. Questo li porterà a vivere a stretto contatto, alle prese con nuove avventure e misteri da scoprire; inoltre, durante questi giorni, saranno molti i dubbi che passeranno per la mente di Don: perchè sta così tanto bene con Rosie? Chi l'ha detto che la donna giusta per lui debba essere "perfetta"? E poi, non sarebbe forse il caso di "riconfigurarsi", per dirla con parole sue, e provare a vivere la vita secondo altre prospettive, diverse dall'unica attraverso cui ha vissuto fino a quel momento?

Come vi ho già anticipato il libro si è rivelato una lettura davvero piacevole: l'autore è stato capace di affrontare un argomento serio come l'autismo attraverso un'ironia delicata, evitando del finto buonismo, e presentando un personaggio con cui, nonostante le diversità, ci si ritrova a fare il tifo e ad apprezzare la crescita mentale che vivrà pagina dopo pagina. Ringrazio Beth per il bel regalo e consiglio a tutti voi di non lasciarvi scappare questa storia!

12 commenti:

  1. Sembra davvero una bella lettura, grazie. Buona continuazione di feste.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, te la consiglio! Buona continuazione anche a te :-)

      Elimina
  2. Ho adorato questo libro. Anch'io l'ho cominciato per caso e poi è stata una bellissima sorpresa in positivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le sorprese nella lettura sono sempre belle, mi fa piacere che sia stato così anche per te, Susy :-)

      Elimina
  3. Lo conosco di nome ma non l'ho letto, me lo segno per il prossimo anno ;)

    Buone feste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela, penso potrebbe piacerti molto, buone feste anche a te!

      Elimina
  4. Pensa che l'avevo preso in mano la settimana scorsa al centro commerciale, ma poi l'avevo messo giù - mi sentivo incerta e poi mi ispirava di più un suo titolo più recente.
    Devo dire che però la tua recensione mi ha convinta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse il suo titolo più recente è il seguito di questo romanzo: comunque, questa è una bella lettura, davvero sorprendente!

      Elimina
  5. un romanzo con un protagonista davvero speciale che esce dai soliti cliche...
    bello spunto di lettura cara ariel
    ti auguro una buona fine d anno e buon anno 2018

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, Daniela, soprattutto per questo è davvero un bel libro! Buona fine e buon anno anche a te :-)

      Elimina
  6. Sono proprio contenta che sia stata una buona lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per avermela fatta scoprire :-)

      Elimina