lunedì 5 marzo 2018

Le ossa della principessa

Cari lettori, iniziamo la settimana con la recensione de "Le ossa della principessa" di Alessia Gazzola, edito da Longanesi.

In questa nuova avventura, Alice Allevi sarà alle prese con un cosiddetto "cold case": in un cantiere, infatti, sono state trovate delle ossa, accanto a una coroncina da principessa. Ben presto si scoprirà che i resti appartengono a Viviana, una ragazza che lavorava come archeologa e che aveva preso parte a una spedizione a Gerico.

Indagando sulla vita della ragazza, Alice, ormai fedele aiutante del commissario Calligaris, cercherò di fare luce sulla competizione che aleggiava nell'equipe in cui Viviana lavorava, ma anche su alcune ambigue relazioni amorose. Ma non è detto che la causa della sua uccisione sia da ricercare nell'ambiente in cui lavorava...

Oltre a questo caso, la nostra protagonista sarà coinvolta dalla misteriosa scomparsa della sua saccente collega Ambra, che il caso vuole collegata a persone che gravitavano attorno alla vita di Viviana la quale, per'altro, era stata sua amica e compagna di scuola. E se i due casi avessero un unico filo conduttore?

Il romanzo, però, non si basa solo sul giallo: come siamo già stati abituati nei precedenti romanzi della serie, ancora una volta troveremo Alice alle prese con la sua "sindrome da cuore in sospeso": da una parte c'è Arthur, che la ragazza non ha dimenticato, dall'altra Claudio Conforti, che non smette di attrarla. Riuscirà a far chiarezza nel suo cuore?

Per saperlo vi consiglio di leggere questo romanzo, che si è rivelata una lettura molto piacevole e rilassante. Ho apprezzato molto l'intreccio del caso giallo e la leggerezza di stile dell'autrice, più che nei precedenti romanzi, tanto che ho deciso di portarmi in pari con la serie senza aspettare troppo!

6 commenti:

  1. Ciao Ariel! Piano piano devo recuperare tutta la serie...non vedo l'ora! Ogni recensione mi incuriosisce! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Piera, anch'io ero un po' indietro ma ora ho deciso di mettermi in pari, anche perchè è una serie ben strutturata e rilassante :-)

      Elimina
  2. È sempre interessante leggere qualcosa di interessante. Grazie, Ariel.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, se leggerai la serie sarò curiosa di conoscere il tuo parere ;-)

      Elimina
  3. Io sono ancora ferma al primo volume, ma presto continuerò anch'io la serie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono rimasta ferma per un po', anche perchè i libri in wl sono sempre molti ;-)

      Elimina