martedì 13 marzo 2018

In lettura... #11

Cari lettori, eccoci giunti alla mia rubrica dedicata alle letture che ho in corso. Questa settimana i romanzi che sto leggendo sono ben tre, vediamoli insieme:

Mi mancano pochissime pagine per terminare il penultimo episodio della serie di Alice Allevi. Anche in questo caso il mio parere è positivo: il caso giallo è ben costruito ed è difficile comprendere chi sia il colpevole, mentre la storia sulla vita della protagonista assume un ruolo più centrale, dato che, udite udite, Alice si trova alle prese con l'organizzazione del suo matrimonio! Che abbia trovato rimedio alla sua "sindrome da cuore in sospeso"? Non posso anticiparvi nulla, ma se volete scoprire qualcosa di più vi rimando alla mia recensione, che verrà pubblicata sul blog nei prossimi giorni!





Nel frattempo ho proseguito la lettura di questo romanzo, una storia vera basata sulla vicenda di un ragazzo ebreo deportato nei campi di concentramento che, dopo una serie di eventi, si ritroverà nel ruolo di tatuatore. Ma anche in un luogo come questo, dove tutto sembra negato, c'è spazio per l'amore: il protagonista, infatti, nota una ragazza, un'altra prigioniera, che desta la sua attenzione. Non so ancora come proseguirà la storia che, dopo il romanzo della Gazzola, diventerà la mia lettura principale, ma al momento non posso che consigliarvi la lettura di questa storia, cruda ma molto coinvolgente.





Infine, nei giorni scorsi ho letto qualche capitolo di uno dei più recenti romanzi di Vitali, con la curiosità di conoscere meglio questo autore tanto amato. Al momento la storia scorre velocemente, anche per la struttura in brevi capitoli, e il protagonista è tratteggiato in modo molto curioso. Bello anche il contesto, che è ritratto come se anch'esso fosse una sorta di personaggio. Azzeccata la sottile ironia. Al momento mi piace molto e mi incuriosisce assai.







E voi cosa state leggendo? Siete soddisfatti delle vostre letture?

12 commenti:

  1. Ciao Ariel, de "Il tatuatore di Auschwitz" ho sentito parlare benissimo. Sembra un libro davvero interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alisya, a me sta piacendo davvero molto!

      Elimina
  2. Cara Ariel, come dice Alisya ho sentito parlare del tatuatore di Auschwitz, tuttavia non so se leggerlo o meno perché l'argomento non è di quelli che amo molto. Grazie e buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, Sinforosa, l'argomento è scottante e molto triste, però ogni tanto sento il bisogno di una lettura di questo tipo...

      Elimina
  3. Vitali in genere mi piace molto e mi diverte, ma ha scritto talmente tanti romanzi che ne ho ancora tantissimi da recuperare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è il primo, se non conto una novella per bambini che lessi un paio di anni fa ;-)

      Elimina
  4. Vitali proverò a rileggerlo!
    Il secondo dev'essere molto bello, ce l'ho in wishlist.

    Io sto leggendo La custode dei bambini morti (dalle atmosfere paranormali) e Dreamtime, un thriller ambientale di Michele rampazzo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ispira molto la tua seconda lettura! Cosa avevi letto di Vitali? Come primo romanzo che leggo il mio parere è, al momento, positivo :-)

      Elimina
  5. Un po' di follia in primavera è molto carino, l'ho letto appena uscito.
    Il libro di Vitale invece mi è stato regalato proprio questa settimana ma non mi ispira ... non so se lo leggerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, per ora il romanzo di Vitali mi sta piacendo molto, tra quelli scritti per adulti è la sua prima storia che leggo e quindi non saprei dirti se è migliore o peggiore rispetto agli altri suoi libri, ma mi sento di consigliartelo :-)

      Elimina
  6. Ma che bello, qualcuno che legge più libri contemporaneamente come me! Mi sento meno sola! :)

    Mi sono iscritta anche io ai tuoi lettori fissi! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara, benvenuta nel mio blog :-)
      In realtà non è da molto che leggo più libri insieme... diciamo che vado a periodi ;-)

      Elimina