lunedì 4 marzo 2019

Eppure cadiamo felici

Cari lettori, iniziamo la settimana con la recensione del romanzo "Eppure cadiamo felici" di Enrico Galiano, edito da Garzanti.

La storia ha per protagonista Gioia, una diciassettenne che vive in un contesto familiare molto difficile: i genitori, infatti, si lasciano e si rimettono insieme periodicamente, il padre è alcolizzato e spesso picchia sia la moglie sia la figlia. Nello stesso appartamento (uno stabile popolare) vive anche la nonna, malata e costretta a stare sempre a letto. La ragazza non trova pace nemmeno a scuola dove, per il suo carattere schivo e sensibile, viene isolata dai compagni e soprannominata "MaiunaGioia". 

L'unica compagnia della ragazza pare essere Tonia, la sua amica immaginaria, e quelle parole intraducibili, provenienti da tutto il mondo, che la giovane ama collezionare e scrivere sulla sua pelle.

La sua vita, però, sarà destinata a cambiare quando una sera, nella veranda di un bar malfamato e in quel frangente chiuso al pubblico, incontrerà un misterioso ragazzo, che dirà di chiamarsi Lo. Gioia rimarrà sin da subito affascinata da quella persona, con la quale si sentirà a suo agio e libera di essere sè stessa. Piano piano i due giovani stringeranno un legame molto forte, che sembrerebbe sfociare nell'amore. Ma Lo nasconde un segreto e quando, all'improvviso, scomparirà senza lasciare traccia, Gioia capirà che la sua vita non potrà continuare come se niente fosse accaduto, e che sarà pronta a tutto pur di ritrovarlo e comprendere quello che lo tormenta.

Chi segue il mio blog sa che non sono una lettrice di young adult, dato che preferisco leggere storie con protagonisti che abbiano la mia stessa età, ma questa volta ho voluto fare un'eccezione perchè le tanti opinioni positive sul romanzo e sullo stile dell'autore mi hanno incuriosita a tal punto da voler leggere almeno uno dei suoi romanzi, e devo dire di aver fatto la scelta giusta. 

Ho apprezzato molto la caratterizzazione della protagonista principale, la sua crescita nel corso della storia e la sua maturità nel momento in cui si è trovata a compiere una delle scelte più difficili della sua vita. Ho gradito anche l'elemento di mistero legato alla vita del ragazzo, che mi ha fatto proseguire la lettura con interesse. Nota di merito anche per la caratterizzazione del professore di filosofia, Bove, che più di una volta si dimostrerà nei confronti di Gioia più di un semplice insegnante. Infine, ho apprezzato anche lo stile dialogato dell'autore, la sua prosa poetica e la struttura a capitoli brevi dell'intero romanzo. Una storia, quindi, che mi sento di consigliare a tutti, anche a chi (come me) non è particolarmente amante degli young adult!

14 commenti:

  1. Mi era piaciuto moltissimo. :)

    RispondiElimina
  2. Questo autore lo voglio proprio recuperare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una bella scoperta, Susy, penso potrebbe piacere molto anche a te :-)

      Elimina
  3. Accetterò caldamente il tuo consiglio :) purtroppo non leggo più con la stessa frequenza di una volta gli young adult, ma potrebbe essere una lettura davvero interessante :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente non amo molto il genere, ma questo romanzo mi è piaciuto veramente molto!

      Elimina
  4. Ciao Ariel, che bella storia e che sorpresa scoprire uno young adulti così profondo. Mi piacerebbe leggerlo eccome!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, purtroppo molti young adult sono veramente pessimi riguardo ai messaggi che trasmettono... un altro dei motivi per il quale non leggo molto questo genere... ma questo romanzo fa proprio eccezione ;-)

      Elimina
  5. Eh sì, un bel libro, galiano merita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo la tua recensione e confermo il tuo parere positivo, Angela!

      Elimina
  6. Mi hai incuriosita molto, Ariel! Avevo tanti dubbi su questa lettura ma la tua recensione mi ha convinta a inserirlo in WL ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere di averti convinto, Jess! Se lo leggerai sarò curiosa di conoscere il tuo parere!

      Elimina
  7. Ho sentito parlare molto bene di questo romanzo e molto male del romanzo più recente di questo autore, ma su questo mi fido di te e se ne avrò la possibilità lo recupererò senz'altro, anche perché young adult di autori italiani ne ho letti pochissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Beth, l'altro romanzo non l'ho letto, ma questo è davvero una bella lettura :-)

      Elimina