venerdì 18 novembre 2016

1928-2016: buon compleanno Topolino!

Ciao a tutti, ho deciso di dedicare la mia rubrica culturale del venerdì alla storia del personaggio di Topolino, che proprio oggi compie ben 88 anni! Portati benissimo, non c'è che dire!

Com'è risaputo Mickey Mouse fu inventato da Walt Disney; quello che invece è meno noto è che il giorno in cui l'ideatore immaginò il celebre personaggio era stato uno dei suoi momenti peggiori: egli, infatti, stava ritornando da New York dopo aver perso i diritti su un suo personaggio (Oswald il coniglio fortunato), oltre che parte del suo staff. Con lui era rimasto solo il suo fedele collaboratore Ub Iwerks.

Durante il viaggio ripensò ai topolini che erano soliti scorazzare per il suo ufficio e da lì gli venne l'idea di creare un personaggio che avesse le sembianze di un topo. All'inizio lo voleva chiamare Mortimer, ma la moglie gli consigliò di modificarlo perchè troppo macabro e così nacque Mickey Mouse.

Ma la scalata al successo non fu semplice: i primi film, "Plane Crazy"; "Gallopin' Gaucho"; "Steamboat Willie"; non trovarono nessun produttore disposto a crederci, in quanto all'epoca imperversava il gatto Felix, e nessuno sembrava disposto a scommettere sul personaggio del topo (e della sua fidanzata Minnie).

Quando però, il 18 novembre 1928, il titolare di una sala di Broadway decise finalmente di proiettare il terzo film, abbinato a un lungometraggio, ottenne un enorme consenso, sia da parte del pubblico sia della critica. 

Nel 1929 esplose il suo successo, consolidato attraverso la realizzazione di numerose pellicole cinematografiche. 

Nel 1930 si aggiunse una canzone di Harry Carlton e la statua in cera nel celebre museo Madame Tussaud. 

L'anno successivo Charlie Chaplin volle che il suo film "Luci della città" fosse accompagnato da un cartoon di Topolino, ma anche altri attori omaggiarono il personaggio, come Laurel & Hardy; Greta Garbo, Charlot. Sempre nel 1930 apparvero i primi fumetti con protagonista il celebre topo (il primo s'intitolava "Le avventure di Topolino nella giungla") e, con essi, cominciarono ad apparire altri personaggi di contorno, come gli amici Orazio e Clarabella. Di essi se ne occupò la squadra di Floyd Goodfredson, che con il tempo trasformò il personaggio in un detective. 

Nel 1932 uscì il primo numero del giornale interamente dedicato a lui, a tiratura settimanale, e prodotto prima da Nerbini Editore e poi da Mondadori, nel quale apparve anche il personaggio di Pippo, ora maggiormente definito rispetto alle storie precedenti.

Durante la seconda guerra mondiale, per motivi di censura, la pubblicazione venne più volte sospesa. Nel 1949, a causa di problemi economici, si decise di continuare a far uscire le storie di Topolino, ma cambiando formato e facendolo diventare da giornale a libretto: nacque così il fumetto che noi tutti conosciamo e che continua ancora oggi a presentarsi settimanalmente nelle nostre edicole. 

In questa giornata, in occasione del suo compleanno, la Milano Chamber Orchestra reinterpreterà la sua celebre marcia in cinque diversi generi musicali. I filmati saranno poi disponibili sul sito www.topolino.disney.it e gli utenti potranno votare quella che più preferiscono: da qui si capirà in che modo i suoi fans vorranno augurargli "Tanti auguri"; un'iniziativa veramente carina, non credete?


Siti da cui ho ricavato le informazioni:




La prima immagine è stata tratta dal sito: http://it.disney.wikia.com/wiki/Topolino; la seconda da Kijiji.it.

14 commenti:

  1. Ciao! Ma che bel protagonista hai scelto oggi! Sfido chiunque a non farsi conquistare dall'amatissimo Topolino :-)
    Il settimanale, poi, è fatto molto bene e consigliatissimo per persone di tutte le età!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Silvia! Anche a me piace, anche se è da molti anni che non lo compro più, però ogni tanto mi piace risfogliare qualche vecchio numero!

      Elimina
  2. Topolino, che bella storia! :)
    Da piccola mi sono appassionata alla lettura grazie ai suoi fumetti, anche se preferivo i paperi ai topi. Non è un caso che, un po' più grandicella, io abbia perso la testa per “PK”, il fumetto su Pikappa, il guardiano della galassia. Paperi e fantascienza, uno spettacolo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacevano di più i paperi, però preferivo le storie di Paperino e Gastone, Paperon de' Paperoni e Amelia e quelle tratte dal diario di Paperina ;-)

      Elimina
  3. Ariel ma che bella sorpresa che ho trovato oggi nel tuo blog!
    Io adoro Topolino! Da piccola ne leggevo tantissimi, li adoravo. Le storie di oggi sono un pò diverse e meno belle rispetto a quelle vecchie, ogni tanto però quando riesco mi piace leggerlo di nuovo.
    Paperino senza dubbio era il mio personaggio preferito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, anche a me piaceva molto e ancora oggi mi rileggo qualche vecchia storia e pure io adoravo Paperino ;-)

      Elimina
  4. Non sapevo si celebrasse il compleanno di Topolino! Quando ero bambina lessi i fumetti, e tutt'ora conservo un bel ricordo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ero (e sono) un'amante di topi e paperi ;-)

      Elimina
  5. mi piacciono sempre questi tuoi tuffi nel passato e nella storia della letteratura come del fumetto...
    è bello anche sapere i dettagli di ciò che abbiamo letto tutti e tutti abbiamo anche amato^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, grazie, mi fa piacere che ti piacciano :-)

      Elimina
  6. Complimenti, mi è piaciuto tantissimo il tuo post!! Da piccola adoravo le sue storie! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alisya, anch'io amavo le sue storie, ho ancora i fumetti di fine anni 90 primi duemila e ogni tanto mi piace rileggere qualche storia ;-)

      Elimina
  7. Ohh Quanto tempo! Sono anni che non leggo Topolino, ma ne ho scatoloni pieni da qualche parte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo tutti fan del fumetto, a quanto vedo ;-)

      Elimina