sabato 24 settembre 2016

La gemella silenziosa

Buon sabato a tutti, oggi vi parlerò dell'ultimo romanzo che ho letto, "La gemella silenziosa", scritto da S. K. Tremayne ed edito da Garzanti.

La storia appartiene al genere thriller, velato da alcuni elementi paranormali che in genere non mi entusiasmano molto, ma che in questo romanzo non mi hanno disturbato in quanto non eccessivamente enfatizzati. 

Protagonista della vicenda è Sarah, una donna sposata e madre di due gemelle pressocchè identiche: Kirstie e Lydia, dette "le gemelle di ghiaccio" per via della loro conformazione fisica (capelli lunghi e biondi e occhi azzurrissimi). Contrariamente a quello che si potrebbe pensare, caratterialmente sono molto diverse: se la prima infatti è più estroversa e solare, la seconda è maggiormente taciturna e solitaria e per questo molto simile a Sarah, che non nasconde una predilezione per lei, mentre il marito risulta essere più in sintonia con Kirstie.

Un giorno la loro tranquilla esistenza verrà spezzata da un tragico incidente: Lydia infatti muore cadendo dal balcone della casa dei nonni, Sarah per questo cade in depressione e suo marito (con il quale aveva in precedenza superato una crisi matrimoniale) si dà all'alcool.

Per cercare un nuovo inizio la famiglia decide di traferirsi sull'isola di Skye, situata nel mar della Scozia, dove il marito Angus ha ereditato una vecchia casa: lo scopo è appunto quello di superare il passato poter ricominciare una nuova vita. Ma proprio nel periodo antecendente alla partenza Sarah comincia a notare un profondo cambiamento in Kirstie, la gemella sopravvissuta: essa infatti inizia sempre di più ad assomigliare a Lydia e a un certo punto dichiara di essere proprio la sorella. 

Proprio per questo Sarah non capisce più nulla: e se invece di Lydia fosse morta Kirstie? Come fare a capire quale figlia è sopravvissuta dato che erano identiche e il corpo di quella morta è stato cremato?

E mentre i dubbi si fanno sempre più insistenti, inizia la loro nuova vita sull'isola, nella quale la figlia verrà isolata dai bambini della nuova scuola a causa dei suoi comportamenti sempre più strani: la bimba infatti continua a ripetere di vedere il fantasma della sorella, ma anche il marito nasconde alla famiglia un enorme segreto, segeto che affonda le sue radici su quello che è accaduto nel giorno della morte della figlia:solo facendo chiarezza su quello che è successo si potrà far luce alla verità.

Un romanzo psicologico molto originale, con colpi di scena e un finale inaspettato: molto ben delineate anche le descrizioni dell'ambiente, che danno l'impressione al lettore di trovarsi assieme ai protagonisti, in un posto inquietante che riflette in un certo senso i loro stati d'animo. Lettura consigliata!

21 commenti:

  1. Ciao Ariel! Ho questo romanzo sul mio kindle e non mi decido a leggerlo, mi sa che mi devo dare una mossa...me lo hai ricordato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà anch'io era da un po' che volevo leggerlo!

      Elimina
  2. Ciao Ariel! Ho questo romanzo sul mio kindle e non mi decido a leggerlo, mi sa che mi devo dare una mossa...me lo hai ricordato!

    RispondiElimina
  3. Ciao Ariel! Possiedo anch'io questo romanzo, eppure non mi sono ancora decisa a leggerlo! Si vede che non sarà ancora il suo momento :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando arriverà te lo consiglio perchè è molto bello!

      Elimina
  4. Ciao Ariel =),ti ho nominato per questo book tag:
    https://librielibrai.blogspot.it/2016/09/book-tag-importato-da-facebook.html

    passa se ti va a dare un' occhiata!
    Ella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto Ella, grazie per aver pensato a me :-)

      Elimina
  5. ciao Ariel, spero di leggere questo libro perchè mi incuriosisce molto <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me incuriosiva da un po' e non mi ha delusa ;-)

      Elimina
  6. Ciao Ariel!
    Mi piace molto questa recensione, mi hai incuriosita e presto lo leggerò. Ormai voglio capire come finirà!
    ♡♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, mi fa piacere che ti abbia incuriosita, buona lettura :-)

      Elimina
  7. Ciao Ariel!!
    io ho adorato questo thriller psicologico!!
    a tratti un po' surreale (chi adrebbe a vivere in un'isoletta sperduta con così tanti problemi?), ma la suspance e i colpi di scena hanno cancellato ogni dubbio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, in effetti la scelta dei protagonisti è stata molto strana, ma io l'ho intesa come una manifestazione di chiusura nei confronti della società mascherata con la scusa di voler cambiar vita

      Elimina
  8. Non è decisamente il mio genere, però è bello quando un libro ti sorprende piacevolmente

    RispondiElimina
  9. Ciao Ariel! E' appena uscita l'edizione economica, quindi ci farò un pensierino, mi sembra un libro niente male dalle tue parole =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' molto bello, soprattutto se ti piacciono le storie psicologiche e ricche di mistero!

      Elimina