sabato 10 settembre 2016

Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop

Cari lettori, oggi dedicherò questo post alla recensione del romanzo "Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop", scritto da Fannie Flag ed edito da Bompiani.

Ho scoperto dell'esistenza di questo romanzo proprio girovagando nella blogosfera e, incuriosita dalla trama e dalle opinioni più che positive delle varie blogger, ho deciso di leggerlo. 

La storia è molto particolare e sviluppata su diversi piani temporali: filone principale è quello ambientato negli anni 80 del novecento e che vede protagonista Evelyn (donna di mezz'età in crisi esistenziale) e l'anziana Virginia Threadgoode, conosciuta da Evelyn nella casa di riposo nella quale risiede la suocera.

Le due donne stringono una forte amicizia e Virginia, visita dopo visita, racconta a Evelyn il suo passato, vissuto nella cittadina di Whistle Stop, nell'Alabama, a partire dagli anni 20. Vera anima della città era il famoso caffè, gestito dalla cognata omosessuale Idgie e dalla sua compagna Ruth, che in passato era stata sposata con un uomo violento, dal quale aveva avuto un figlio, soprannominato Stump a causa della mancanza di un braccio, perso a causa di un incidente. Le due donne e tutti gli abitanti del paese si trovano a vivere in un contesto storico molto difficile, a causa della grande Depressione: a tal proposito verrà investito da una sorta di alone di santità un famoso benefattore che ruberà dai treni i prodotti destinati allo Stato per donarli ai poveri. Ma questo è anche il periodo delle dimiscriminazioni razziali, contro le quali si batteranno le due donne, in un contesto ancora troppo retrogado e denso di pregiudizi.

Inoltre, altri problemi si profilano all'orizzonte, dato che quando il marito di Ruth scomparirà misteriosamente Idgie finirà nei guai, giungendo anche in tribunale: riuscirà a dimostrare la propria innocenza? E si riuscirà a far luce su quello che è veramente accaduto a quell'uomo violento e senza scrupoli?

Per scoprirlo vi invito alla lettura di questo romanzo, che ho trovato molto originale, ricco di tematiche importanti (come l'omosessualità, il razzismo, la Storia che s'intreccia con le vicende private di piccole comunità), ma anche colmo di delicatezza e di un sottile umorismo. Unica pecca, se proprio vogliamo chiamarla così, è il continuo sbalzo temporale, che all'inizio mi ha creato un po' di confusione, ma poi, una volta abituata, non mi ha più dato fastidio.

Azzeccatissima anche l'idea di creare un parallelismo tra le donne del passato e quella del presente la quale, prendendo spunto dalla loro forza d'animo, riuscirà a chiarire se stessa e a ricominciare a prendere in mano la propria vita.

Una lettura veramente deliziosa, che consiglio veramente di non lasciarsi sfuggire :-)

22 commenti:

  1. Agogno i libri di Fannie Flagg. Praticamente da quando sono su Blogger. "Pomodori verdi fritti" però lo conoscevo già per aver visto il film ... un po' d'anni fa e allora l'avevo trovato un po' troppo forte, ma rivisto di recente una seconda volta mi è piaciuto moltissimo. Insomma non vedo l'ora di leggere TUTTO di questa donna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, probabilmente anch'io leggerò altri romanzi di quest'autrice, che mi ha positivamente sorpreso!

      Elimina
  2. Ciao Ariel!!
    Ma lo sai che l'ho letto proprio una settimana fa questo romanzo. Mi è piaciuto tantissimo perchè come hai detto bene tu è molto originale sopratutto per il parallelismo tra passato e presente!!
    Il film l'hai visto? Bellissimo anche quello ma ben diverso!!
    Un abbraccio:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nik, non ho visto il film ma se ne avrò l'occasione recupererò ;-)

      Elimina
  3. Equest' autrice é sempre nella lista delle prossime letture,anche se non saprei da quale iniziare. credo ché mi piacerebbe tanto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la consiglio, mi sa che anche gli altri romanzi devono essere molto belli!

      Elimina
  4. Ciao Ariel buona domenica <3 ricordo che avrei dovuto vedere il film in passato ma non so perchè non lo feci, vorrei anche recuperare il libro <3

    RispondiElimina
  5. ciao ariel
    ne avevo sentito parlare..i miei complimenti leggi davvero moltissimo...
    baci cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, in effetti leggere mi piace veramente tanto ;-)

      Elimina
  6. Ciao Ariel,
    felice che anche tu sia entrata nell'universo della Flaff. I suoi romanzi sono perle deliziose e questo secondo me è uno dei migliori, anche a me è piaciuto moltissimo.
    Un abbraccio e buona settimana
    Eva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eva, la Flagg è una scrittrice veramente brava, leggerò sicuramente qualche altro suo romanzo! Ricambio l'abbraccio e buona settimana anche a te :-)

      Elimina
  7. Ciao Ariel👋 a me hanno consigliato di guardare il film, ma non l'ho ancora fatto! Potrei recuperare leggendo il libro, anche se tra i due ci saranno delle differenze. Grazie di questa interessante recensione!❤ A presto!👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanessa, non ho visto il film ma il romanzo te lo consiglio proprio! :-)

      Elimina
  8. Ciao Ariel!!
    é una vita che mi dico che devo leggere questo libro, o quantomeno iniziarne uno di questa autrice, ma poi non lo faccio mai!!
    mi metto in punzione da sola! :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jasmine, anch'io in realtà era da un po' che volevo approcciarmi a quest'autrice, quindi ti capisco benissimo!!

      Elimina
  9. Ciao Ariel, la Flagg per me è una garanzia! Questo romanzo non l' ho letto ma mi permetto di consigliarti "Voli acrobatici e pattini a rotelle" molto bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, grazie per il consiglio: ho già sentito questo titolo e mi incuriosisce già da un po' ;-)

      Elimina
  10. Ciao Ariel ti ho scovato nel link party di Avid! Ammetto che questo libro mi ha sempre incuriosito più che altro per le innumerevoli volte che è stato nominato.. ora che ho letto la tua recensione ho capito anche bene di cosa parla e quindi posso aggiungerlo alla mia wl. ho visto le nuove edizioni della bur e sono molto carine..potrei farci un pensierino!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saya, benvenuta nel mio blog :-) Hai ragione, la nuova edizione è molto carina! Te lo consiglio, è un libro molto bello, che affronta diverse tematiche interessanti :-)

      Elimina
  11. Questo è uno di quei libri che voglio leggere da sempre, e infatti credo si averlo nel lettore da molto tempo, ma non riesco a trovare mai il momento giusto per leggerlo e.e

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho scoperto leggendo recensioni molto positive sui vari blog, la trama mi sembrava interessante e appena ho potuto l'ho letto: l'ho trovato veramente bello e prima o poi mi piacerebbe leggere altri libri di questa autrice!

      Elimina