lunedì 15 gennaio 2018

Fiabe & Curiosità: la Bella e la Bestia

Cari lettori, con oggi inauguro la nuova rubrica mensile del 2018, che ci terrà compagnia per i prossimi dodici mesi. Quest'anno ho deciso di raccontarvi, mese per mese, qualche curiosità su come sono nate le fiabe più famose che conosciamo, soffermandomi sulla loro nascita, le varie versioni e tutto ciò che potrebbe stuzzicare la vostra curiosità. Per questo mese ho deciso di parlarvi di una delle mie fiabe preferite, "La Bella e la Bestia".


Forse non tutti sanno che la storia affonda le sue radici su una vicenda realmente accaduta nel XVI secolo. La Bestia sarebbe Pedro Gonzales, un uomo affetto da ipertricosi che fu catturato a Tenerife durante la conquista spagnola dell'isola. L'uomo fu poi donato come regalo di nozze ai francesi Enrico II e Caterina de' Medici. I sovrani decisero di educare l'uomo e di offrirgli un ricco bagaglio culturale; a un certo punto Caterina pensò che sarebbe stato opportuno trovargli una moglie e lo fece sposare a una donna, Catherine Raffellin, con la speranza che anche i figli nascessero pelosi come lui. Possedere persone così particolari, infatti, era considerato un tocco di prestigio per la corte, dato che conferiva quel pizzico di esotismo che andava di moda. 

Pedro e la moglie ebbero molti figli, sei per la precisione, alcuni (quattro, probabilmente) con lo stesso problema del padre. In seguito, con la caduta della dinastia dei Valois, Pedro venne venduto ai Farnese del ducato di Parma, che offrirono a lui e alla sua famiglia una residenza nei pressi del lago di Bolsena, dove continuarono a vivere tranquillamente in cambio di qualche pubblica esibizione. Il suo fu un matrimonio felice e anche la moglie, inizialmente spaventata dalle sue fattezze, alla fine capì che era un uomo buono e molto intelligente. La loro unione durò più di quarant'anni e terminò con la morte di Pedro, avvenuta quando aveva 86 anni. Oggi, Pedro è considerato il più antico caso di ipertricosi.


Fu da questa vicenda che si sviluppò la celebre fiaba, la cui attestazione più antica risale al 1550, ad opera dello scrittore Straparola, che inserì lo scritto nella sua antologia "Le piacevoli notti".  Ma la storia che tutti conosciamo fu narrata per la prima volta da due scrittrici francesi, Madame Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve nel 1740 e da Jeanne-Marie Leprince de Beaumont nel 1756, che riprese la storia di Madame Gabrielle riducendone alcune parti. Quest'ultima versione è quella più conosciuta, ed è stata anche utilizzata nelle versioni cinematografiche e, in parte, nello sviluppo della trama del cartone della Disney.

E questo è tutto. Cosa pensate della nuova rubrica? La trovate interessante? In attesa di conoscere qualche vostro parere vi dò appuntamento al prossimo mese con un'altra fiaba!

Fonti:






14 commenti:

  1. Ariel, è una rubrica che mi piace molto, essendo una lettrice che ama curiosare in merito alle storie che mi capita di leggere!
    Questa l'ho letta recentemente, in seguito ad un tuo accenno!
    Seguirò quest appuntamento con interesse:)

    RispondiElimina
  2. Ciao! Abbiamo parlato di questa rubrica proprio ieri...ti ho già detto che è una bellissima idea :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, in effetti il tuo è stato il primo parere che ho ricevuto ;-)

      Elimina
  3. Bellissima rubrica, mi piace davvero tantissimo :)

    RispondiElimina
  4. La bella e la bestia è il mio cartone preferito :) E anche il film, l'ultimo uscito nelle sale, mi è piaciuto un sacco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi, è anche il mio preferito, per questo ho voluto inaugurare la nuova rubrica con questa fiaba ;-) Anche a me è piaciuto molto il film, uno dei più simili alla versione Disney :-)

      Elimina
  5. Bellissima rubrica, Ariel! Non conoscevo la vera storia, è molto bella! La Bella e la Bestia è uno dei miei cartoni preferiti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio, Maria, e dopo aver conosciuto questa storia mi piace ancora di più ;-)

      Elimina
  6. Mi stavo perdendo questa rubrica!
    Sai quanto adoro le favole quindi già ti dico che seguirò sicuramente questa rubrica.
    La Bella e la Bestia è una delle favole più belle, l'ultimo film è fatto benissimo e adoro nel complesso tutta la storia per il messaggio che lancia e per l'amore che Bella ha per i libri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo su ogni parola: tra l'amore per i libri e i temi affrontati, questa storia ha una marcia in più :-)

      Elimina
  7. Mi piace moltissimo questa rubrica e la seguirò con piacere :D

    RispondiElimina