sabato 21 aprile 2018

Sorprendimi!

Cari lettori, ho da poco terminato di leggere l'ultimo romanzo di Sophie Kinsella, "Sorprendimi!", edito da Mondadori, e ora eccomi qui a parlarvene.

Protagonista è Sylvie, sposata da qualche anno con Dan e madre di due gemelle, Anna e Tessa. La sua vita trascorre tranquillamente, tra le quotidiane incombenze familiari e il suo lavoro in una casa-museo. Ma un giorno, durante una visita medica, il dottore le comunica che lei e Dan hanno un'aspettativa di vita molto lunga e che, incidenti a parte, potrebbero vivere insieme addirittura per altri sessantotto anni!

Questa notizia preoccuperà moltissimo i due coniugi, che già si vedono invecchiare nella monotonia delle loro giornate sempre uguali, un'idea che al solo pensiero li fa soffocare... ma ecco che a Sylvie viene un'idea: mantenere vivo il loro rapporto facendosi delle sorprese, scongiurando così il rischio "noia"!

La sua idea, però, nonostante le buone intenzioni, innescherà una catena di eventi che metteranno a dura prova non solo il suo rapporto con Dan, ma pure i capisaldi su cui aveva fondato la propria vita. Sylvie, infatti, è una giovane donna cresciuta negli agi e nell'amore dei suoi genitori, che l'hanno sempre trattata come una principessa; lavora in un posto molto particolare che sembra un piccolo mondo ottocentesco; e l'unico evento negativo che l'ha travolta è stata la morte del padre, da lei concepito come una sorta di "supereroe" e per il cui amore non riesce a tagliarsi i suoi lunghissimi capelli biondi. Capirete quindi come l'evolversi del suo rapporto con Dan e tutto ciò che ne conseguirà la farà soffrire non poco, ma innescherà in lei anche un processo di crescita che la porterà a essere una donna nuova.

Ho amato molto questo romanzo: chi segue il mio blog sa che la Kinsella è una delle mie scrittrici preferite e la lettura di questo suo nuovo libro ha confermato il mio parere positivo. La storia è sempre molto originale e, anche se il lettore è portato a sospettare qualcosa, è difficile riuscire a scoprire cosa nasconda lo strano comportamento del marito di Sylvie; lo stile è sempre ironico, divertente e leggero, anche quando affronta temi impegnativi e ricchi di riflessioni, come l'analisi del rapporto coniugale e quello filiale, oltre che il processo di crescita della protagonista.

Una storia che non può non essere letta dalle fan del'autrice, ma anche da chi desidera conoscere questa scrittrice.

P.S. Con questo romanzo completo il quinto dei dodici obiettivi della reading challenge a cui partecipo (del blog "Voglio essere sommersa dai libri"): UN LIBRO DI UN AUTORE CHE AMI

6 commenti:

  1. Sono certa che mi piacerebbe, la kinsella non mi ha mai delusa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bellissimo, te lo consiglio!
      Buona domenica :-)

      Elimina
  2. Ciao Ariel! Penso proprio che mi butterò di nuovo sulla Kinsella =D
    Ti ho nominata qui: https://avidolettore.blogspot.it/2018/04/my-world-award-2018.html
    A presto

    RispondiElimina