lunedì 16 aprile 2018

Fiabe & Curiosità: Cenerentola

Cari lettori, iniziamo la settimana con la mia rubrica a cadenza mensile dedicata alle origini delle fiabe. Per questo mese ho deciso di parlarvi di una delle storie più famose, quella di Cenerentola.



Questa fiaba ha un'origine antichissima, risalirebbe addirittura all'antico Egitto con la storia della regina Rodopi!

Nel 1630, nella raccolta favolistica di Giambattista Basile "Lo cunto de li Cunti", già ricordata nei post precedenti, la fiaba di Cenerentola ("La gatta Cenerentola") è molto diversa da quella che noi conosciamo. Per prima cosa, Cenerentola (qui chiamata Zezolla) viene istigata dalla matrigna a uccidere la seconda moglie del padre; poi viene completamente trascurata da quest'ultimo, una volta sposata la terza moglie; infine Zezolla troverà conforto in alcune Fate e non sarà mai incriminata per l'omicidio commesso.

E' la versione di Perrault ne "I racconti di mamma Oca" (1697) a essere quella più simile al film di animazione della Disney: questa versione era stata scritta per la corte di Francia, che mal tollerava i particolari troppo cruenti che erano stati tramandati nelle leggende trasmesse oralmente. Per esempio, le due sorellastre, per far sì che la scarpetta andasse loro bene, arrivavano addirittura a tagliarsi il tallone mentre, alla fine, erano condannate assieme alla madre a danzare con scarpe arroventate fino allo sfinimento. Lo scritto di Perrault fornì la base per le ricerche storiche e filologiche dei fratelli Grimm (1812), per i quali la scarpetta non è di cristallo, ma d'oro. Basile, invece, non parla di "scarpetta", ma di una più semplice "pianella"!

Ma della fiaba di Cenerentola esiste anche una versione orientale, una russa, una persiana e un'altra africana: insomma, una fiaba che non ha confini!

Fonti:



18 commenti:

  1. Amo alla follia questa tua rubrica😘❤️

    RispondiElimina
  2. È uno dei miei cartoni preferiti. Dopo La bella e la bestia, è un altra delle mie fiabe preferite ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace, anche se "La Bella e la Bestia" è insuperabile ;-)

      Elimina
  3. L’argomento fiabe è davvero affascinante. Bel post. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Non si sa mai cosa si nasconde dietro le favole Disney! ALcune curiosità le conoscevo, ma altre non le avevo mai sentite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io, in effetti, sto conoscendo molti aspetti di cui ignoravo l'esistenza ;-)

      Elimina
  5. Adoro questa rubrica sempre più *_*

    RispondiElimina
  6. Ciao! Bello scoprire qualcosa di più su Cenerentola :-)

    Ti ho nominata al "My world award 2018", spero che parteciperai!

    https://lanostrapassionenonmuore.blogspot.it/2018/04/my-world-award-2018.html

    A presto :-)

    RispondiElimina
  7. Ciao :) penso di avertelo già detto, ma mi piace molto questa rubrica, è interessantissima *_* non amo moltissimo la storia di Cenerentola ma ammetto che non ho mai approfondito bene le sue origini prima d'ora, mi sono sempre fermata al film della Disney xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gaia, in effetti i film della Disney sono molto belli ma dietro alle storie c'è molto altro! :-)

      Elimina
  8. Ciao Ariel, Cenerentola è una delle mie fiabe preferite insieme a Biancaneve =)!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ella, anche a me piace molto questa fiaba :-)

      Elimina
  9. Del taglio del tallone lo sapevo! Comunque prima o poi vorrò proprio leggermi tutte queste fiabe!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fedy, in effetti sarebbe interessante rileggere le fiabe da adulte... chissà quanti altri messaggi avrebbero da dirci :-)

      Elimina