domenica 19 novembre 2017

Festa di famiglia

Cari lettori, non sono solita scrivere post di domenica, ma ho un po' di recensioni in arretrato, perciò oggi ne voglio approfittare per parlarvi dell'ultimo romanzo di Sveva Casati Modignani, "Festa di famiglia", edito da Sperling & Kupfer.

La storia, strutturata in un breve romanzo, narra la vita di quattro donne, quattro amiche che ogni settimana si ritrovano nel loro ristorante preferito per passare del tempo insieme, raccontarsi le loro vite e condividere gioie e problemi.

Tra tutte spicca Carlotta, considerata il leader del loro gruppo, una donna forte e di successo, avvocato in uno studio legale e "mangia uomini" per natura. Nessuna di loro sa, però, che la donna nutre una profonda mancanza, quella per un amore sincero.

Poi c'è Andreina, personaggio che nel libro viene descritto maggiormente: figlia di una ragazza madre che ha dovuto compiere molti sacrifici per garantirle una vita agiata, la donna nutre sentimenti contrastanti verso la madre, della quale ha fortemente subìto la mancanza durante la sua infanzia. Restia a costruirsi una relazione, a un certo punto si innamorerà di un uomo sposato e, dopo notti di passione, si scoprirà incinta, avverando ciò che sua madre non voleva per lei, ovvero diventare madre senza essere sposata. Attraverso il susseguirsi dei capitoli, il lettore conoscerà a poco a poco Andreina e ne scoprirà il suo processo di maturazione.

Poi c'è Maria Sole, l'unica sposata e mamma. Conduce una vita agiata e non ha mai lavorato in vita sua. La sua sembrerebbe una vita tranquilla e senza scosse, ma il destino ha in serbo per lei una scioccante sorpresa, che le sconvolgerà la vita e le farà prendere decisioni che cambieranno drasticamente il suo futuro.

Infine c'è Gloria, che è appena andata a convivere con il suo fidanzato storico. Peccato però che, da quando sono andati a vivere insieme, lui sia cambiato, dando per scontata la loro unione e, addirittura, regalando un elettrodomestico alla compagna per il suo compleanno. Gloria, però, non ha nessuna intenzione di diventare una "regina della casa" e nemmeno di essere considerata la sua domestica. Riuscirà la loro relazione a uscire indenne da questo periodo denso di cambiamenti?

La storia è molto interessante e, anche se non brilla per particolare originalità, si fa leggere con piacere ed è difficile staccarsi dalle sue pagine, merito soprattutto del limpido e armonioso stile di scrittura dell'autrice. Sempre attuali e azzeccati i temi che risaltano nella storia, come la forte amicizia femminile e la riflessione sul cambiamento del ruolo della donna nel corso del tempo. L'ambientazione milanese e, soprattutto, la decisione di far svolgere le vicende durante il periodo natalizio, rendono il libro una lettura adattissima a questo periodo.

Unica pecca, a mio parere, è la brevità del romanzo, che avrebbe potuto essere sviluppato maggiormente: sono tanti, infatti, i temi che mi sarebbe piaciuto che l'autrice avesse approfondito. Per esempio, avrei gradito un maggior spazio dato a Carlotta e a Gloria, così come mi sarebbe piaciuto conoscere cosa sarebbe successo ad Andreina e a Maria Sole dopo le scelte prese sul loro futuro. Magari uscirà un seguito, nel frattempo vi invito a leggere questa storia, dalle tinte delicate e dai numerosi spunti di riflessione.

8 commenti:

  1. Ogni tanto ci vuole qualche piccolo strappo alla regola ;) a me purtroppo questa autrice non piace. Una volta lessi un suo libro, perlomeno ci provai, ma il mio intento non andó a buon fine ☺

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi, è il secondo romanzo che leggo di quest'autrice e, nel complesso, mi piace... forse non hai scelto il romanzo giusto! Quando a me capita così provo a dare all'autore una seconda possibilità: se va bene continuo a leggere i suoi romanzi, se va male l'abbandono del tutto ;-)

      Elimina
  2. Ciao Ariel, grazie per la segnalazione.
    Anche se le storie delle quattro amiche non sono molto approfondite, sembra comunque un libro adatto da leggere questo Natale. Con tutti i regali, pranzi e cene a cui pensare un libro tranquillo è ciò che ci vuole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra, sì, è un romanzo adattissimo per il periodo natalizio... breve e rilassante!

      Elimina
  3. Ciao! Come sai io amo quest'autrice, quindi sono curiosissima di leggere questo romanzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, so che sei una vera fan della Modignani ;-) Aspetto di conoscere il tuo parere quando lo leggerai!

      Elimina
  4. Ciao Ariel, adoro la Modignani e sono curiosa di leggerlo e spero di farlo molto presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, Ella, leggerò di sicuro la tua recensione :-)

      Elimina