giovedì 3 marzo 2016

Il giro del mondo in ottanta giorni

Ciao a tutti, il romanzo che vi voglio consigliare oggi ha stazionato per anni nella mia libreria prima di essere letto, ma una volta iniziato mi ha coinvolto moltissimo, facendomi vivere con la fantasia un'avventura tutta intorno al globo terrestre! Sto parlando de "Il giro del mondo in ottanta giorni" di Jules Verne, un romanzo che mette in luce tutta la cultura positivista di fine ottocento. Riuscitissima la figura del servo, oltre che quella del protagonista, Phileas Fogg.


TRAMA (da amazon)

Phileas Fogg, gentiluomo inglese assai flemmatico, scommette con i soci del suo club che riuscirà a compiere in ottanta giorni il giro del mondo. Parte seguito dal suo fedelissimo servo Giovanni detto Passepartout. Gli è però alle calcagna un poliziotto che si affanna a seguirlo nelle tappe dell'eccezionale itinerario perché Fagg è sospettato di un grosso furto perpetrato in una banca inglese. Questo è l'avvio del romanzo che Verne pubblicò nel 1873 e che costituisce da più di un secolo uno dei più duraturi successi in tutte le lingue. È una storia sospesa di continuo tra avventura e ironia, dove i colpi di scena si susseguono ad un ritmo irresistibile.

4 commenti:

  1. ce l'ho anch'io e ho in programma di leggerlo per la Reading Challenge!!
    ricordo che da bambina c'era un cartone animato ispirato al romanzo e che mi piaceva un sacco!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo ricordo il cartone animato, però se è come il libro (una vera scoperta, avevo sempre avuto l'idea che fosse un romanzo noioso) dev'essere di certo molto divertente :-)

      Elimina
  2. ciao ariel, io ho amato il film con pierce brosnan..l ho visto da piccola e ne ero rimasta affascinata:-)
    buon w.e.
    daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniela, buon weekend anche a te :-)

      Elimina