mercoledì 21 agosto 2019

Tutto sarà perfetto

Cari lettori, la recensione di oggi è dedicata al romanzo "Tutto sarà perfetto" di Lorenzo Marone, edito da Feltrinelli.

Protagonista della storia è Andrea, fotografo quarantenne, più volte definito (dagli altri e da sè stesso) con l'aggettivo  "inaffidabile". Un giorno la sorella Marina, d'indole perfezionista, gli chiede il favore di trascorrere un weekend a Napoli, per badare al padre, malato terminale di tumore, e al suo terribile bassotto Augusto.

Andrea accetterà di buon grado e, durante quei due giorni, lui e il padre Libero vivranno delle esperienze che cambieranno per sempre il corso delle loro vite. Il padre, ex comandante di navi, convincerà il figlio a tornare a Procida, l'isola su cui il nostro protagonista ha trascorso la sua infanzia, prima che la madre morisse. Lì Andrea ritroverà il suo passato, oltre alle persone che ne hanno fatto parte, e questo gli fornirà la spinta giusta per riflettere sul suo futuro e prendere una decisione sulla sua vita.

E' sempre un piacere leggere le storie di Lorenzo Marone e ritrovare quel suo stile così poetico ed evocativo. In questo libro, inoltre, ho anche apprezzato il modo in cui l'autore ha descritto il contesto in cui si svolgono le vicende e il continuo susseguirsi dei ricordi di Andrea, in un perfetto connubio tra presente e passato. Come per gli altri suoi romanzi, anche questa volta ho amato leggere e rileggere alcune frasi della storia, come questa, per esempio:

La vita è fatta di attimi di perfezione nei quali arriva la giusta luce e tutto ci appare come deve essere, e forse il segreto non è cercare di prolungare questi attimi, di fermarli a ogni costo, che nulla può essere fermato, ma accontentarsi di godere del bello, di scorgerlo.

Un libro che non può assolutamente non essere letto dagli amanti dell'autore, e che consiglio anche a chi voglia approcciarsi ai suoi libri per la prima volta.
 
 
DELLO STESSO AUTORE:
 

 

8 commenti:

  1. Dunque come primo approccio lo consiglieresti?? 🤗🤗 Io non ho ancora letto nulla di suo, e forse questo romanzo sarebbe un'occasione 🤗🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi, io adoro i suoi romanzi, quindi ogni suo libro, a mio parere, è un'ottima occasione per conoscere lo scrittore, questo compreso ;-)

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ti consiglio di non lasciartelo sfuggire ;-)

      Elimina
  3. Non mi sono purtroppo ancora avvicinata a questo scrittore ma dalle tue parole credo che per stile e contenuti potrebbe piacermi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso proprio di sì, Angela, a mio parere è uno dei migliori scrittori italiani! :-)

      Elimina
  4. Amo Lorenzo Marone e amo i suoi libri! Dopo "Un ragazzo normale" per me il più bello anche questo va letto! Baci Rosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, anche a me è piaciuto molto, anche se "Un ragazzo normale" rimane il mio preferito. Mi manca, però, "La tristezza ha il sonno leggero"...

      Elimina