sabato 30 giugno 2018

Ho il tuo numero

Cari lettori, oggi inauguro una nuova rubrica del blog, dedicata alle recensioni di libri che ho riletto e di cui pubblico per la prima volta la recensione perchè la prima lettura era stata antecedente all'apertura del blog.

Il primo libro che fa parte della nuova rubrica è "Ho il tuo numero" di Sophie Kinsella, edito da Mondadori. Era da un po' che volevo rileggere uno dei romanzi autoconclusivi di quella che è la mia scrittrice preferita e, complice un periodo in cui avevo voglia di leggere qualcosa di leggero, ho deciso che era arrivato il momento giusto per riprendere in mano uno dei romanzi che avevo apprezzato di più.

Protagonista è Poppy, fisioterapista quasi trentenne, in procinto di sposarsi con un ragazzo che sembra proprio il prototipo del principe azzurro. Peccato però per i suoi genitori, dei veri e propri pozzi di scienza, che pare non smettano mai di farla sentire inferiore... Ma Poppy non ha molto tempo per soffermarsi ad analizzare il proprio quoziente intellettivo, perchè una sera, dopo aver festeggiato il suo addio al nubilato in un hotel, si accorgerà di aver perso il suo preziosissimo anello di fidanzamento e in più, come se non bastasse, le viene rubato il cellulare!

Fortuna vuole, però, che la ragazza riesca a trovare nel cestino della spazzatura dell'hotel un nuovo telefono, che le servirà come contatto da lasciare a tutto il personale della struttura. Ma Poppy non sa che quello è un telefono aziendale, appartenuto all'assistente di un manager, Sam, il quale si farà presto sentire per riuscire ad avere indietro il cellulare. Peccato che Poppy non ne abbia per niente l'intenzione, perchè l'anello non è stato ancora ritrovato, e perciò i due si ritroveranno a condividere il telefono, dato che tutta la posta di Sam passa per quell'apparecchio. E Poppy non è di certo una che non ama curiosare...

Tra scene spassosissime  (come la serata trascorsa a giocare a Scarabeo con i suoi futuri suoceri o quando si reca con Sam da un falsario per farsi confezionare una copia finta dell'anello) e altre più drammatiche (il momento in cui scopre il segreto del suo ragazzo o quando Sam si trova alle prese con un grave problema in azienda) la Kinsella regala ai suoi lettori una storia davvero coinvolgente, con quel misto di ironia e riflessione che adoro nei suoi romanzi. 

Mi è piaciuto moltissimo ritrovare Poppy e Sam, due personaggi davvero ben caratterizzati, e vedere come entrambi riescano a migliorarsi a vicenda e a smussare reciprocamente i loro difetti. 

Infine, ho trovato molto romantica la scena di Poppy nel bosco, oltre a quella finale, che ovviamente non vi svelerò! Azzeccatisima anche l'idea delle note a piè di pagina (le uniche che abbia mai letto per intero in un libro!) e della centralità del cellulare, che danno al romanzo quel tocco di originalità che è difficile trovare in storie di questo genere.

Una (ri)lettura davvero piacevole, che non potete assolutamente perdervi, soprattutto se siete amanti del genere!

10 commenti:

  1. Durante l'adolescenza ero meno compulsiva nell'acquisto di libri e mi davo maggiormente alle riletture. Ho in programma di rileggermi un libro amato nell'infanzia ;)
    Circa questo..., non l'ho letto ma sono certa che mi piacerebbe tanto, la kinsella ha il suo perché ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te: la Kinsella scrive romanzi che possono sembrare "frivoli"... ma è solo apparenza! Ti auguro di riuscire a trovare il tempo per rileggere il libro :-)

      Elimina
  2. L'ho letto lo scorso anno e l'ho trovato molto divertente e piacevole. :)

    RispondiElimina
  3. Questo è il mio romanzo preferito della Kinsella mi piace tantissimo e sono contenta l'hai usato per inaugurare la tua nuova rubrica. A volte è bello rileggere una storia e trovare le stesse sensazioni della prima volta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, mi fa piacere sapere che anche per te è il migliore della Kinsella! Ogni tanto è bello riservarsi dei momenti per rileggere i nostri romanzi preferiti :-)

      Elimina
  4. Che bella recensione, mi hai fatto venire una gran voglia di leggerlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Monica, a me è piaciuto tantissimo, infatti è raro che rilegga un romanzo!

      Elimina
  5. Queste sono coincidenze incredibili! L'ho finito di leggere proprio oggi e, neanche a dirlo, mi è piaciuto da matti! <3

    RispondiElimina